Roberta Dapunt

rhéto-roman

Roberta Dapunt

italien

[Te chësc lüch, a pascentada resta nosc dagnì]

Te chësc lüch, a pascentada resta nosc dagnì.
Mostra inant cun lecaćiadin, n vare indolater
rovarunse inće nos pro florì,
döta tera nes fajarà curtina y spizorada nöia.
Jënt ladina, tan pice inom
rodosa i ödli y ćiara lunć,
mënder tlap inće nos adinfit söl monn

© Folio Verlag
Extrait de: Nauz
Folio Verlag, 2012
Production audio: Haus für Poesie / 2016

[In questo maso, a pasturare rimane il nostro avvenire]

In questo maso, a pasturare rimane il nostro avvenire.
Mostra a dito innanzi, un passo dopo l’altro
giungeremo anche noi a fioritura,
la terra tutta ci farà cortina e gettata nuova.
Gente ladina, così piccolo il nome
volgi gli occhi e guarda lontano,
gregge minore anche noi in affittanza sul mondo.

Traduzione: Roberta Dapunt
Roberta Dapunt: Nauz. Rovigo, IT: Il Ponte del Sale editore, 2017